venerdì, novembre 14, 2008

felicità

“Se si escludono istanti prodigiosi e singoli che il destino ci può donare, l’amare il proprio lavoro (che purtroppo è privilegio di pochi) costituisce la miglior approssimazione concreta della felicità sulla terra: ma questa è una verità che non molti conoscono.” Primo Levi, La chiave a stella

giovedì, novembre 13, 2008

Perché abbiamo bisogno di un computer

- “Se un uomo ha fame gli puoi dare un pesce, ma meglio ancora dargli una lenza e insegnargli a pescare”
Ad esso Seymour Papert aggiunse:
- “Naturalmente, oltre ad avere conoscenze sulla pesca, è necessario anche disporre di buone lenze, ed è per questo che abbiamo bisogno di computer e di sapere dove si trovano le acque più ricche …”


Vittorio Campione, Silvano Tagliagambe,
Saper fare la scuola: il triangolo che non c'e',
Einaudi, 2008, pag. 52.

Seymour Papert:
http://www.media.mit.edu/people/bio_papert.html
http://www.mediamente.rai.it/home/bibliote/biografi/p/papert.htm

giovedì, ottobre 23, 2008

io lotto


Io Lotto

From: maponi, 5 hours ago


Io Lotto
View SlideShare presentation or Upload your own. (tags: università pisa)



mobilitazione degli studenti nelle università italiane contro la legge 133 - Connettivo Preistorici dell'Arte (CPA) - foto telefono mobile, 20 ottobre 2008, piazza cavalieri, mostra all'ingresso della biblioteca della scuola normale superiore - versione 2


SlideShare Link

martedì, luglio 08, 2008

Parla con me, blog Hi-Tech a scuola

Il blog è lo strumento ideale per passare dalla comunicazione alla conversazione, è interattivo, è informale, è frizzante, parte da un desiderio reale di parlare e mettere in comunicazione la gente. Gli argomenti di discussione sono i più vari: storie, memorie, preferenze politiche, amorose e tecnologiche.

L’Istituto tecnico “E.Divini” di San Severino e MedComputer srl hanno assegnato una borsa di studio di 2000 euro, agli alunni Simone Guardati, Riccardo Pascucci e Danny Sargoni. “Dynotech, novità tecnologiche a portata di mouse”, é il titolo del blog vincitore. Hanno partecipato al concorso 7 gruppi di alunni delle classi 5°F e 5°G dell’indirizzo informatica. Tutti i progetti realizzati sono raggiungibili a partite dalla home page del divini http://www.divini.net/.

Gli alunni hanno sviluppato un blog con strumenti open source, per creare una community tra clienti di un ipotetica azienda, per la distribuzione e la vendita di prodotti informatici ed elettronici ad alto contenuto tecnologico.

Lo scopo dei blog tecnologici è quello di sostenere le conversazioni su alcuni prodotti significativi sia per l’azienda sia per i clienti, favorendo lo scambio di conoscenze e di esperienze. È utile ricevere consigli prima di acquistare un prodotto appena messo sul mercato o da poco in circolazione, se ne possono così apprezzare in anticipo i vantaggi e le innovazioni ma anche scoprire eventuali difetti.

domenica, giugno 15, 2008

design 2.0

come i media partecipati permettono al pubblico di generare i propri contenuti, così nel design 2.0 il progettista azienda non è più l'ultimo detentore del diritto demiurgico di ideare e produrre, ma vede riconfigurarsi il proprio busisiness in chiave di tutoring che aiuta i clienti a sviluppare proprie identità attraverso la partecipane allo sviluppo dei prodotti. Upgrading design. Le identità delle cose sono determinate dalla loro evoluzione "sensata", e non dal loro permanere identiche a se stesse. [Stefano Caggiano]

oltre YouTube

http://rutube.ru, http://youtomb.mit.edu, http://www.myspace.com/, http://video.msn.com/?mkt=it-it, http://blip.tv/, http://www.veoh.com/, http://it.qoob.tv/, http://www.yalp.alice.it/, http://www.viddler.com/, http://www.viddler.com/, http://www.brightcove.com/

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Tecnologia%20e%20Business/2008/06/nova24-oltre-you-tube_2.shtml

sabato, maggio 03, 2008

Contenuti generati dalle aziende

ottimo articolo di mauro lupi del 24 Aprile 2008 su Nòva, sul tema dei company generated content vedi anche, How to Develop an Enterprise Content Syndication Strategy, di ruth kaufman.

giovedì, maggio 01, 2008

docenti innovazione

perché gli studenti possano trarre massimo beneficio dalla comunicazione cambiata dalla rete, sono necessari docenti in grado di mediare il rapporto con queste nuove modalità di comunicazione ed in qualche modo essi stessi devono diventare studenti in formazione continua per seguire l'evoluzione sia degli strumenti di comunicazione sia delle conoscenze

nell'era dell'abbondanza dell'informazione (Information overload), non servono enciclopedie, ma strumenti tecnici e intellettuali per navigare all'interno del sapere, creando senso e nuovo valore, non bisogna semplicemente produrre erudizione, ma capacita di utilizzare le conoscenze acquisite per produrre analisi e la risoluzione dei problemi

passaparola da misurare

ecco buzz monitor, che provo a testare su questo blog

sabato, aprile 26, 2008

rubinetti (i feed) e i secchielli


Yellow Droplet
Originally uploaded by JBR_JBR

Syndica-tion. Dietro questo concetto c'è qualcosa di molto simile a un'agenzia di stampa. Un'agenzia produce un flusso di notizie, organizzate in base a una struttura comune: un titolo, il corpo della notizia, data e ora di emissione, e magari l'indicazione dell'au-tore e di una categoria tematica. Le notizie di agenzia sono riprese ed eventualmente

push or pull / spingere o tirare


PUSH OR PULL / SPINGERE O TIRARE
Originally uploaded by Kaeru

Comunicazione push/pull

di Umberto Santucci

Prima del Web l'atto comunicativo era soprattutto push, informazione che qualcuno spingeva verso di me. Con il Web sono io che cerco le informazioni che mi servono, e le tiro verso di me (pull)

Il push ha bisogno del potere, il pull del sapere. Chi è più forte può spingere i suoi messaggi verso chi è più debole. Chi sa di più può procurarsi le informazioni più interessanti, perché sa anche dove e come andarle a cercare. La propaganda è push. L'intelligence è pull. Il re che emana un editto è push. L'erudito che cerca nei testi di una biblioteca è pull .........