mercoledì, maggio 05, 2010

Tim Berners-Lee: L'anno in cui i dati sono diventati di dominio mondiale

open data, dati nudi - video




L’anno scorso a TED vi avevo chiesto di darmi i vostri dati, di metterli sulla rete, partendo dal presupposto che se voi mettete i dati sul web, dati governativi, dati scientifici, dati di comunità, qualsiasi essi siano, questi saranno riutilizzati da altre persone per fare cose meravigliose, in modi che voi non avreste neanche potuto immaginare.

Così oggi sono di nuovo qui per farvi vedere solo alcuni accenni, per mostrarvi che, in effetti, c’è un movimento "open data" in marcia, adesso intorno al mondo. Il grido di “dati grezzi ora”, che avevo fatto fare alla gente presente nell'auditorium, è stato udito in tutto il mondo. Perciò facciamo partire il video.

Classica storia, la prima che molte persone hanno notato, è successa quando in Marzo, il 10 di Marzo per la precisione, poco dopo TED, Paul Clarke, membro del governo britannico, scrisse su un blog, "Oh, ho proprio un po' di dati grezzi. Eccoli qua, riguardano gli incidenti in bicicletta." Il Times Online ha impiegato due giorni per farne una mappa, una mappa "mashable", noi chiamiamo questi oggetti "mash-up", un "mash-up", un'interfaccia utente che vi permette di esplorare e dare un'occhiata per scoprire se il vostro percorso per andare al lavoro è a rischio.

Ci sono più dati, dati di controllo del traffico, ancora una volta, pubblicati dal governo britannico, e siccome li hanno messi usando gli standard linked data un utente potrebbe successivamente costruire una mappa semplicemente cliccando.

Sono efficaci questi dati? Beh, torniamo al 2008. Diamo un'occhiata a Zanesville, Ohio. Ecco una mappa fatta da un avvocato: ci ha disegnato l'acquedotto, vedete quali case ci sono, e quali case sono collegate all'acquedotto? Ed ha ottenuto, da altre fonti di dati, informazioni che mostrano quali case sono occupate da persone di razza bianca. Beh, lui si è reso conto che c'era un po' troppa correlazione, fra le case occupata da bianchi e le case che avevano l'acqua, e nemmeno il giudice è rimasto impressionato. Il giudice non è rimasto impressionato dalla bellezza di 10.9 milioni di dollari. Questo è il potere di prendere dei dati da una fonte, altri dati da una fonte diversa, collegarli, e mostrare i risultati di questa correlazione.

Diamo un'occhiata ad alcuni dati dal Regno Unito adesso. Questi sono dati del governo britannico, di un sito completamente indipendente, Dove Vanno i Miei Soldi, che permette a tutti di accedere ed indagare a fondo. Potete indagare su un particolare tipo di spesa o potete analizzare diverse regioni e confrontarle. Questo è ciò che accade nel Regno Unito con i dati governativi.

Sì, potete farlo assolutamente anche su questo sito. Ecco un sito che vi permette di controllare i conti del recupero spese in California. E prendendo un esempio a caso, Long Beach, California, potete andare sul sito e dare un'occhiata ai soldi spesi su cose diverse come l'energia.

In effetti, questo è il grafico del numero di banche dati negli archivi di data.gov e di data.gov.uk. E sono deliziato dal vedere quanto è grande la sfida fra il Regno Unito in blu e gli Stati Uniti in rosso.

Come potete usare questa roba? Beh, per esempio, se avete una quantità di dati sui luoghi potete prendere, a partire da un codice postale, che è come lo ZIP più 4 cifre per uno specifico gruppo di case, potete fare un foglio, stampare il foglio che ha un'elevata specificità per quanto riguarda le fermate degli autobus, cioè cose molto specifiche vicino a voi.

A più larga scala, questo è un "mash-up" dei dati che sono stati resi pubblici sulle elezioni Afghane. Vi permette di scegliere i vostri criteri per evidenziare le cose che volete osservare. I cerchi rossi sono i seggi elettorali, scelti secondo i vostri criteri. E successivamente potete scegliere anche altri elementi sulla mappa per vedere altri fattori, come il livello di rischio. Quindi, questi erano dati governativi. Ho anche parlato

di dati generati da comunità, che anch'io ho modificato. questa è la mappa wiki, questa è OpenStreetMap. Terrace Theater, che io ho appena messo sulla mappa perché non era sulla mappa prima di TED dell'anno scorso. Io non sono la sola persona che modifica OpenStreetMap. Ogni "flash" su questa visualizzazione messa insieme da ITO World mostra una modifica del 2009 fatta su OpenStreetMap. Giriamo un po' il mondo durante lo stesso anno. Ogni "flash" è una modifica. Qualcuno in qualche parte del mondo guarda ad OpenStreetMap, si rende conto che può essere migliorata. Potete vedere che l'Europa è incendiata dagli aggiornamenti. Alcuni luoghi forse non come dovrebbero.

Qui concentriamo l'esame su Haiti. La mappa di Port au-Prince alla fine del 2009 non era come avrebbe potuto essere, non buona come la mappa della California. Fortunatamente, proprio dopo il terremoto, GeoEye, una compagnia commerciale, ha rilasciato immagini satellitari con una licenza che permetteva alla comunità open-source di usarle. Questo è Gennnaio in tempo accelerato gente che modifica, questo è il terremoto. Dopo il terremoto immediatamente la gente da tutto il mondo, mappatori che volevano dare aiuto, e che potevano, hanno guardato queste immagini, hanno costruito la mappa, molto rapidamente.

Ora ingrandiamo su Port au-Prince. In blu ci sono i campi dei rifugiati che questi volontari hanno visto dall'alto. Così, adesso abbiamo, immediatamente, una mappa in tempo reale che mostra dove si trovano i campi profughi, e questa è rapidamente diventata la migliore mappa da usare se state facendo lavoro di soccorso a Port au-Prince. Ne è testimonianza il fatto che è caricata su questo apparecchio Garmin usato dalle squadre di soccorso.

Ed Haiti, c'è la mappa che mostra sul lato sinistro, quell'ospedale, che in realtà è una nave ospedale. Questa è una mappa in tempo reale che mostra strade bloccate, edifici danneggiati, campi profughi. Mostra cose che servono.

Così, se siete stati coinvolti a qualsiasi titolo, io voglio solo dire che qualsiasi abbiate fatto, sia che abbiate urlato "dati grezzi adesso", o se avete caricato dati governativi o scientifici online, volevo cogliere quest'opportunità per ringraziarvi molto, e per sottolineare che abbiamo appena cominciato. (Applausi)

Nessun commento: